Danielle, tutta la vita in 5 minuti

Dove risiede l’essenza di una persona, quella che rimane con lei per tutta la vita? Quand’è che cresciamo o che cominciamo a invecchiare? Quando cominciamo/smettiamo di essere belli?

Domande cui prova a rispondere Anthony Cerniello, specializzato nel montaggio di video musicali, con Danielle, questo bellissimo video time-lapse, fatto solo di trasformazioni impercettibili.

Danielle è una vecchia conoscenza di Anthony fin dai tempi della scuola. Un giorno, i due si incontrano di nuovo dopo tanti anni, a una Festa del ringraziamento. Osservando i volti dei famigliari della ragazza, Anthony viene colpito dalla somiglianza che hanno ovviamente con quello di lei, ma anche dalle differenze che rendono ciascuno unico e irripetibile. Comincia così a fotografarli. Una volta tornato nel proprio laboratorio, importa le immagini in Adobe After Effects e comincia a fonderle, accostandole in modo che i passaggi fra l’una e l’altra appaiano il più possibile naturali. Una volta completato questo processo, trasferisce il risultato su un modello 3D e chiede all’animatore Edmund Earle di aggiungervi qualche dettaglio che rende più verosimile il tutto, dai battiti di ciglia ai leggeri movimenti della testa. Messa a posto l’immagine, chiede all’amico Mark Reveley di creare una colonna sonora che sia adatta a sottolineare il “processo di creazione” di Danielle e la scelta cade su una musica ambient.

Il risultato di tutto questo (oltre a quasi 1.300.000 visualizzazioni su YouTube) è l’illusione bellissima del processo di invecchiamento di un’unica persona, che davanti ai nostri occhi si trasforma da ragazzina in donna anziana e che sembra dirci che non siamo mai una persona sola, ma anche tutti quelli che ci hanno preceduto e quelli che verranno dopo di noi.

 

Guarda Danielle sulla pagina Vimeo del suo autore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>